NUOVO PONTE CICLOPEDONALE “DELLA NAVETTA”

 

CONCORSO DI IDEE PER LA PROGETTAZIONE DEL NUOVO PONTE “DELLA NAVETTA”

vista01

La distruzione del ponte della Navetta determinata dalla disastrosa piena del torrente Baganza del 13 Ottobre 2014 ha lasciato solo parte della spalla nella sponda sinistra. Il progetto del nuovo ponte diventa testimone della volontà della città di ricostruire e dare nuova vita a ciò che è stato distrutto, ricollegando il quartiere Montanara al resto della città di Parma.  L’intervento si caratterizza dall’utilizzo di una fitta rete strutturale che si apre nel centro del ponte creando una stanza panoramica sul fiume. Una stanza che stabilisce una continuità visiva tra il vecchio e il nuovo ponte.  Un punto per stare e per guardare il fiume e il paesaggio. I resti del vecchio ponte, consolidati e restaurati saranno fruibili e raggiungibili dai percorsi ciclo pedonali,  si apriranno su una area verde limitrofa al nuovo progetto e sul fiume, anch’essi come punti panoramici, per vivere il rapporto con la natura e il fiume. La passerella, si configura come una tela di  ragno tesa tra le due sponde, una struttura allo stesso tempo leggera e rigida in acciaio. Un ponte ibrido tra due tipologie  semplici quali la trave reticolare e l’arco.

Il nuovo ponte ciclopedonale si pone in continuità e funge da collegamento tra le piste ciclabili esistenti e in previsione che si snodano sulle due rive del torrente Baganza. Gli spazi di accesso sono pensati come spazi pubblici, aree verdi e luoghi di sosta di sostegno alla fitta rete di percorsi ciclabili e pedonali della città.

E’ un dispositivo paesaggistico di unione tra le sponde e di osservazione del fiume e della natura e della città, ma anche un posto da guardare. ove accadono cose diverse. Non solo un’infrastruttura di collegamento ma un materiale organico col paesaggio e con chi lo abita.

vista02

prospetto-e-sezione

planimetria

schizzoesploso

Credits:

PROGETTO:

RICCISPAINI architetti associati srl  (Capogruppo)

Filippo Spaini (legale rappresentante)

Alberto Birindelli (project manager)

Massimo Tiberi

 

IMPLEMENTATION PROJECTS Studio Associato

Alessandro Stocco

Federico Zago

 

Jacopo Avenoso (giovane architetto)

Consulenti

Prof. Mosè Ricci

Prof. Enzo Siviero

 

Collaboratori

Ginevra Flaviani

Chiara Passarotti

Margherita D’Alessio

Maria Michaela Pani

 

ANNO: 2015

ENTE BANDITORE: Comune di PARMA

IMPORTO: 986.000,00 €