100% BIM

BUILDING INFORMATION MODELING

 

2014_archicad_bim_technical_demo_-day

Il BIM è una rappresentazione computabile delle caratteristiche fisiche e funzionali di una struttura e delle sue informazioni relative al ciclo di vita previsto utilizzando standard aperti per il processo decisionale d’impresa rivolto alla migliore profittabilità.

Se assemblati in una forma procedurale e ricorsiva con la tecnologia più appropriata infatti, i modelli digitali così come immaginati permettono di produrre disegni bidimensionali finalizzati a trasmettere l’intento progettuale in termini di rendering, sezioni, prospetti, assonometrie o prospettive convenzionali, oltre che eseguire verifiche dinamiche del processo di costruzione, sino alle simulazioni energetiche o strutturali necessarie per approfondire l’analisi in termini di performance degli edifici.

I modelli integrati permettono dunque di organizzare e gestire il progetto e la sua esecuzione, oltre che valutarne la totalità degli aspetti concorrenti nel proprio ciclo di vita. Una modifica in un punto qualsiasi viene riprodotta in tutto il progetto, tutte le informazioni del modello sono memorizzate in un singolo database coordinato. Eventuali revisioni e modifiche di tali informazioni vengono automaticamente aggiornate in tutto il modello, riducendo al minimo gli errori e le omissioni. Gli abaci sono uno strumento di visualizzazione che consente di lavorare sul modello, ogni modifica apportata a una vista abaco viene automaticamente applicata a tutte le altre viste. La vasta libreria di dettagli disponibili e gli strumenti per la creazione di dettagli rendono possibile l’allineamento al formato CSI. Lo strumento computo dei materiali permette di calcolare le quantità dei materiali, ideale per quantificare in modo preciso le quantità dei materiali e, quindi, poter sviluppare progetti sostenibili ed effettuare stime dei costi. Lo strumento di computo dei materiali semplifica notevolmente il processo per poter quantificare la quantità dei materiali utilizzati nei progetti. Con l’evolversi dei progetti, il motore di modifica parametrica provvede a mantenere aggiornati i computi dei materiali. Utile per rilevare nel modello eventuali anomalie tra gli elementi.

È possibile rappresentare e contestualizzare i propri progetti in modo fotorealistico e poter così sperimentare il progetto prima ancora della sua effettiva realizzazione. È possibile ottimizzare il workflow dei progetti contenenti file collegati, grazie alla possibilità di applicare filtri di visualizzazione ed etichette agli elementi e di controllare la visibilità dei workset nei file collegati. È possibile esportare le informazioni del progetto, come i materiali e i volumi dei locali, in formato gbXML (green building extensible markup language). Infi ne, il BIM ottimizza la condivisione tra i team, consentendo agli architetti di comunicare in modo più chiaro e affidabile l’intento progettuale a ingegneri, appaltatori, costruttori e proprietari.

4597473836

 

VEDI I PROGETTI REALIZZATI INTERAMENTE IN BIM!